Come cucinare verdure in pentola a pressione

Il sistema di cottura con la pentola a pressione, è molto utile e rapido soprattutto per cucinare al meglio le verdure e creare delle pietanze molto sane e gustose. La pentola a pressione effettua una cottura a vapore e tramite il cestello (un elemento accessorio indispensabile) è possibile separare le verdure dall’acqua per una cottura ottimale. Una delle proprietà principali della cottura con la pentola a pressione, è sicuramente la velocità in quanto si realizzano pietanze riducendo i tempi che occorrerebbero con il sistema tradizionale.

Un esempio su tutti, è come cucinare un misto di verdure con la pentola a pressione in pochissimi minuti. Le verdure che si possono utilizzare sono: zucchine, carote, broccoli, cavoli, finocchi e coste di sedano, una volta aver preparato tutto l’occorrente si devono versare nella pentola, quattro bicchieri d’acqua, quindi posizionare le verdure nel cestello e chiudere il coperchio ermetico. Ad un certo punto la pentola emetterà un fischio, questo è il segnale che il vapore ha raggiunto il giusto grado di pressione, quindi abbassare la fiamma del fornello e calcolare i minuti occorrenti per la cottura ( di solito tre minuti), allo scadere del tempo si può spegnere il fornello ed aprire la pentola, le verdure sono già pronte da impiattare, condire e presentare in tavola. Come abbiamo potuto constatare, oltre alla praticità di esecuzione, viene messa in evidenza la velocità con la quale è stato realizzato un piatto che comunque ha conservato tutte le proprietà principali delle verdure, senza disperderle nell’acqua contenuta nella pentola come succede per la cottura realizzata con una pentola normale.

Un ulteriore consiglio che possiamo dare è quello di aromatizzare le verdure durante la cottura aggiungendo un cucchiaino di aceto di miele e qualche granello di pepe, renderà il piatto più gustoso e saporito. La cottura a vapore con una pentola a pressione è il modo migliore per cuocere tutti i tipi di cibi perché non si disperdono le principali proprietà nutritive degli alimenti in più il risultato è ottenere un piatto leggero con meno grassi e altamente digeribile. Di solito le pentole a pressione possiedono due diverse impostazioni di cottura: Alta (2) e Bassa (1), per la cottura di verdure è consigliabile utilizzare l’impostazione più bassa per evitare che non scuociono in un istante, ma eseguire un tipo di cottura più moderato. Tutti i tipi di verdure richiedono una tempistica non superiore ai cinque minuti ad eccezione di patate e zucche che richiedono un tempo leggermente maggiore ( 7/8 minuti circa ). In ogni caso è sempre preferibile controllare nel manuale della pentola la relativa tabella che indica le tempistiche di cottura per ogni tipo di verdura e rispettare in maniera oculata i minuti indicati per evitare che gli alimenti scuociono inevitabilmente.

Al termine della cottura è consigliabile aprire velocemente la pentola a pressione, facilitando l’operazione sotto un rubinetto d’acqua corrente fredda in modo da bagnare il coperchio, ma avendo cura di non inumidire le valvole e i segnali, quindi far scorrere l’acqua solo sui bordi. Questo veloce procedimento è necessario perché sino a quando la pentola non verrà aperta, il processo di cottura continua la sua azione e di conseguenza si rischia di cuocere eccessivamente gli alimenti contenuti ottenendo un risultato negativo. Un ultimo consiglio è quello di tenere sempre e costantemente pulita la valvola d’esercizio, controllando di frequente che non ci siano residui che possano compromettere il funzionamento della pentola e far uscire correttamente il vapore, questa è una regola semplice ma di fondamentale importanza in quanto la valvola è la componente principale di questo straordinario strumento da cucina.