Come cucinare verdure senza grassi

Come cucinare verdure senza grassi

Come cucinare verdure senza grassi

Mangiare bene è sinonimo di perfetta forma; dunque, è proprio vero, che la nostra salute passa per la tavola. Spesso, quando mangiamo, aggiungiamo ai nostri piatti inutili e dannosi grassi, soprattutto i cosiddetti grassi saturi di origine animale (burro, lardo, strutto) che il nostro metabolismo difficilmente riesce a bruciare; tali grassi sono i principali nemici del nostro stare bene, in quanto si depositano naturalmente nelle nostre arterie creando pericolose ostruzioni e inoltre sono anche la causa principale degli antiestetici cuscinetti sui fianchi.

Imparare a cucinare i cibi in modo genuino, cercando di eliminare l’uso dei grassi, non vuol dire rinunciare al sapore, ma, piuttosto, significa alleggerirne il gusto facendo risaltare il sapore naturale dei cibi.
Gli ingredienti che si prestano maggiormente a questo tipo di cottura sono le verdure; essi possiedono la proprietà di rilasciare naturalmente l’acqua, permettendo così una cottura perfetta e morbida delle fibre, mantenendo intatti gli zuccheri naturali contenuti all’interno dei vegetali.

Uno dei metodi di preparazione su come cucinare verdure senza grassi maggiormente consigliati dai nutrizionisti è la cottura a vapore; facile, veloce e piuttosto salutare, essa consente di mantenere intatte tutte le proprietà nutritive dell’alimento (vitamine e sali minerali), che altrimenti andrebbero disperse nell’acqua durante l’ebollizione. Ma questo non è il solo lato positivo della cottura a vapore; infatti, tale metodo consente la preparazione di piatti dal sapore più corposo e ricco, oltre a consentire il vantaggio di un minore apporto calorico. Lo strumento più utilizzato è, solitamente, la vaporiera elettrica, ossia una pentola composta da uno o più cestelli in acciaio o in bambù; una valida alternativa è quella di utilizzare un semplice cestello in metallo dal fondo bucherellato da adagiare sopra una pentola ripiena d’acqua.

Una gustosissima ricetta su come cucinare verdure senza grassi è il mix di verdure al vapore; un bel piatto di vegetali misti di stagione cotte in modo semplice e salutare e condite con aromi a piacere. Anche tramite il forno è possibile cucinare le verdure senza necessariamente utilizzare grassi: può essere utilizzata, sopra una teglia, della semplice carta da forno sulla quale distendere delle verdure per la preparazione di un gustosissimo ratatouille, cioè un famoso piatto francese composto da una diversa varietà di vegetali in versione light per un contorno leggero e saporito, oppure un’ottima porzione di finocchi gratinati croccanti; le verdure realizzeranno l’intera cottura per mezzo dell’acqua presente al loro interno senza dover utilizzare alcun tipo di olio o di grasso.

Un’altro metodo per come cucinare verdure senza grassi è la cottura da forno è il cosiddetto “cartoccio”: dopo averle sbollentate, le verdure vengono avvolte insieme agli aromi preferiti, nella carta d’alluminio quasi come se fossero confezionate dentro un pacchetto regalo; la carta stagnola crea una sorta di camera da cottura, per lasciar cuocere il cibo senza il pericolo che esso si secchi. Infine, altrettanto sfiziose e leggere sono le verdure grigliate, un classico contorno estivo, leggero e fresco da poter gustare in qualsiasi periodo dell’anno; possono essere preparate utilizzando il forno, una piastra rigata, una padella antiaderente oppure un barbecue all’aperto. Facili da preparare, una volta cotte possono essere aromatizzate a piacere e gustate immediatamente oppure conservate in frigo, dopo averle conservate nella pellicola trasparente e condite qualche istante prima di servirle.