Come cucinare i peperoni

Come cucinare i peperoni

I peperoni sono degli ortaggi che vengono coltivati e utilizzati in tutto il mondo per la preparazione di diverse specialità culinarie. Una delle caratteristiche principali dei peperoni, dal punto di vista nutrizionale, è il loro basso contenuto calorico, in quanto sono composti per il 90% di acqua. Grazie a questa caratteristica, il loro consumo viene indicato in maniera particolare per le diete. Al contrario delle calorie, i valori nutrizionali dei peperoni sono molto alti, in quanto ricchi di vitamina C e di potassio. In commercio ci sono diverse varietà di peperoni, da quelli di forma quadrata, ideali da fare grigliati o ripieni, a quelli lunghi dal sapore piccante, usati per preparare delle conserve sott’olio. Vediamo insieme gli svariati modi in cui possono essere cucinati i peperoni gialli e rossi.

IN PADELLA
Questa ricetta è una delle più conosciute e delle più facili da realizzare, e viene servita come contorno. Dopo aver lavato i peperoni, tagliateli a fette di media grandezza e rimuovete tutti i semi al loro interno. Mettete uno spicchio d’aglio in una padella antiaderente con una quantità abbondante di olio, e fate soffriggere per circa un minuto. Aggiungete i peperoni in padella con l’olio e lasciateli cuocere per circa 20 minuti, coprendoli con un coperchio, girandoli da una parte all’altra durante la cottura. A fine cottura aggiungete il sale ed il pepe, e servite a tavola. Se volete, potete aggiungere delle olive nere piccole, a fine cottura. Se siete a dieta, usate poco olio durante la cottura.

GRIGLIATI
Un’altra ricetta molto facile e veloce, consiste nel grigliare i peperoni, accompagnandoli se volete con qualche altro ortaggio da grigliare, come ad esempio le zucchine o le melanzane. Grigliare i peperoni è molto semplice: basta adagiare i peperoni interi su una griglia o su una capiente padella antiaderente, dopo averli lavati. La cottura è terminata quando la buccia del peperone diventa nera. In genere il tempo di cottura è di circa 20 minuti, ma dipende dalla grandezza dei peperoni. A quel punto, inserite i peperoni in un sacchetto di plastica per alimenti e lasciateli dentro per circa 15 minuti. Trascorsi i 15 minuti, aprite il sacchetto di plastica e spellate i peperoni. Ora privateli dei semi, tagliateli a listarelle e consumateli come preferite.

ARROSTITI
Il risultato che otterrete arrostendo i peperoni è simile alla ricetta precedente. La differenza sta nella cottura, che avviene nel forno anziché in padella. Prendete i peperoni e adagiateli su una teglia da forno, dopo averli lavati accuratamente. Infornate per circa 30 minuti a 250 gradi, cercando di rigirarli di tanto in tanto. Quando la superficie dei peperoni diventa scura, la cottura è terminata. Prima di spellarli, inseriteli nel sacchetto di plastica per alimenti per 15 minuti. Dopo averli spellati, tagliateli e serviteli.

RIPIENI
Questa ricetta è più fantasiosa rispetto alle altre e richiede più tempo. Può essere servita come un secondo piatto, in quanto per prepararla occorre della carne. Fate soffriggere uno spicchio d’aglio e una carota tagliata a pezzettini in una padella antiaderente contente olio extra vergine di oliva. Dopo circa un minuto aggiungete della carne macinata e lasciatela rosolare per circa 10 minuti. A questo punto, inserite la carne macinata in una ciotola ed unite un uovo, un po’ di parmigiano e se volete dei cubetti di mozzarella. Prendete i peperoni e tagliateli a metà. Dopo aver tolto i semi, adagiate al loro interno il composto ottenuto ed infornate per 50 minuti a 180 gradi. A fine cottura servite i peperoni ancora caldi. Buon appetito!