Come cucinare le zucchine

Come cucinare le zucchine

Le zucchine sono degli ortaggi molto utilizzati nella cucina italiana, grazie alla loro versatilità che permette di cucinarle in diversi modi. Le zucchine possono essere utilizzate per la preparazione di primi e secondi piatti, ma anche come contorni. Il contenuto calorico delle zucchine è estremamente basso, in quanto sono composte per il 90% di acqua. Inoltre, sono note per essere un alimento altamente digeribile e si trovano facilmente durante tutto l’anno. In commercio potete trovare due tipi di zucchine: quelle lunghe, ottime da fare grigliate o a rondelle saltate in padella, e quelle tonde, che in genere vengono farcite e cucinate al forno. In ogni caso, per assicurarsi che le zucchine siano fresche, bisogna osservare la presenza dei fiori delle stesse.
Vediamo ora le numerose modalità in cui potete cucinare le zucchine, ed alcune semplici ricette che potete realizzare.

LESSATE
Dopo aver lavato le zucchine, tagliatele a pezzetti e mettetele in una padella colma di acqua bollente salata. Lasciate cuocere le zucchine per 5/10 minuti, fino a quando saranno diventate morbide. A quel punto scolatele e conditele con un filo d’olio e un po’ di succo di limone.

GRIGLIATE
Tagliate le zucchine nel senso della lunghezza, ottenendo delle fettine spesse circa mezzo centimetro, e adagiatele su una bistecchiera o in alternativa su una padella antiaderente. Lasciatele cuocere, e di tanto in tanto rigiratele da un lato all’altro. E’ importante mantenere la fiamma bassa poiché l’acqua che esce dalle zucchine e una lenta cottura aiutano a mantenerle morbide. A fine cottura conditele con un filo d’olio e salatele. Se volete potete usare come condimento anche un aceto balsamico.

IN PADELLA
Dopo aver lavato le zucchine, tagliatele a rondelle non troppo sottili, e mettetele in padella con un po’ di sale, un goccio d’acqua e un filo d’olio. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere le zucchine per circa 20 minuti, a fiamma bassa. A cottura ultimata, servitele su un piatto e gustatele senza aggiungere altro.

FRITTE
Questa ricetta è davvero sfiziosa e molto apprezzata. Tagliate le zucchine a bastoncini dallo spessore di circa mezzo centimetro. Create una pastella con acqua, farina e sale. Immergete le zucchine nella pastella e poi lasciatele friggere in una padella contenente olio caldo, fino a quando non saranno diventate dorate. Una volta fritte, adagiatele su un piatto con della carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e servitele ben calde. In alternativa alla pastella, potete semplicemente infarinarle e poi passarle nell’olio caldo.

RIPIENE
Per fare le zucchine ripiene, come già accennato in precedenza, in genere si usano quelle tonde. Dopo averle lavate, tagliatele a metà in due parti uguali e togliete la polpa che si trova al loro interno, tenendola da parte. In una padella antiaderente, fate rosolare della carne macinata, una cipolla, il prezzemolo e la polpa delle zucchine, con circa 2 cucchiai di olio. Quando il composto sarà pronto, unite il pangrattato, 1 uovo e un po’ di parmigiano, fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto, mettete il composto ottenuto all’interno delle zucchine e adagiatele in forno. Lasciate cuocere le zucchine per circa 45 minuti a 170 gradi, e controllate di tanto in tanto la cottura. Il risultato è di sicuro successo e questa portata può essere usata come secondo piatto.

PRIMI PIATTI
Le zucchine vengono spesso utilizzate per creare dei fantasiosi primi piatti. Uno dei piatti più semplici e gustosi è la pasta con le zucchine e lo zafferano, o la pasta con zucchine, panna e gamberetti. Inoltre le zucchine possono essere usate anche durante la preparazione di lasagne o di minestroni.

Buon appetito!