Come cucinare verdure ai bambini

Come cucinare verdure ai bambini

Preparare le verdure al proprio figlio purtroppo non è un qualcosa di semplice: i bambini infatti odiano le verdure ed amano mangiare cibi di altro tipo, come patatine fritte ed altri, che seppur gustosi a lungo andare potrebbero creare problemi alla salute del bambino.
Come bisogna procedere per poter cucinare le verdure ai propri figli?
Un metodo universale, che va bene per qualsiasi ricetta, consiste nel cercare di mascherare le verdure, sia dal punto di vista del gusto che da quello ottico: il bambino infatti, non sapendo che in quella pietanza si trovano le verdure, non dovrebbe fare alcun tipo di storia, ed al contrario, mangiare con gusto e tranquillità le verdure. Ovviamente, è bene evitare di dirgli che vi sono verdure in quella pietanza, in quanto procedendo in tal modo si rischierebbe di compiere un errore clamoroso, che potrebbe far passare la voglia di mangiare al proprio figlio, che riprenderebbe a fare i capricci.
Una di queste ricette che mascherano quasi del tutto il sapore delle verdure è quella dei crostini al purè di piselli: per prepararla occorre frullare i piselli assieme alla robiola ed al prosciutto crudo, ed una volta ottenuta la crema, questa dovrà esser spalmata sui crostini. Per mascherare bene il sapore dei piselli, che potrebbero essere facilmente scoperti dal figlio, occorre aggiungere parecchio prosciutto: si tratta quindi di fare una ripartizione tale nel mixer da poter nascondere sia il colore verdognolo della verdura, sia il suo sapore, che verrà appunto ricoperto da quello del prosciutto cotto, alimento, o per meglio dire salume molto di gradimento per i più piccini.
Un secondo metodo è quello di utilizzare le verdure, ad esempio gli spinaci, come condimento per gli involtini: anche in questo caso, per mascherare perfettamente il sapore degli spinaci, è bene cercare di utilizzare un tipo di ripartizione tale, tra gli altri ingredienti tra i quali spiccano il formaggio, il prosciutto e la carne macinata, da poter ingannare i bambini e costringerli, sotto un certo punto di vista, a mangiare le verdure.
In questa ricetta, ovvero negli involtini di spinaci e carne, la verdura deve esser tagliata a piccoli pezzi, in maniera tale che sia quasi impossibile da vedere, e mischiata per bene con gli altri ingredienti, stavolta senza frullarli: in questo modo gli involtini verranno mangiati con gusto dal figlio, ignaro del fatto che in mezzo vi sono appunto gli spinaci.
Un terzo metodo per costringere, o per meglio dire, per far mangiare le verdure al proprio figlio, è quello di grattugiare le verdure, qualunque esse siano, e mischiarle ancora una volta alla pietanza che si sta preparando: ad esempio, una ricetta che potrebbe esser utilizzata con questo tipo di metodo riguarda le carote gratinate, le quali verranno mischiate alle uova ed al formaggio, formando una sorta di piccolo pastone buono da vedere e da mangiare.
Un metodo assolutamente da evitare invece è quello di lessare le verdure e di porle nel piatto del figlio: questo potrebbe infatti essere uno dei metodi peggiori per costringere il figlio a mangiare delle verdure, in quanto i capricci potrebbero divenire un qualcosa di inevitabile, e potrebbe in un qualche modo far nascere dei litigi evitabili.
Questi metodi sono quindi quelli consigliati: in alternativa, si possono frullare le verdure e mischiarle ad esempio al risotto, cercando sempre di mischiare i vari sapori, ma ancora una volta è bene ricordare di non dire al figlio che in quella pietanza vi sono delle verdure, in quanto questo potrebbe essere un qualcosa di sbagliato.
Tanti metodi e tante ricette quindi, per preparare e cucinare le verdure ai propri figli.