Panada veneta

2014-12-22
Panada veneta

In passato era uno dei piatti che più frequentemente si potevano trovare sulla tavola delle famiglie più povere, oggi è divenuto un classico della cucina regionale veneta: è la panada, pietanza ottima anche se consumata il giorno dopo.

Ingredienti

  • 300 grammi di pane secco
  • 60 grammi di parmigiano grattugiato
  • 1 litro e mezzo di brodo di carne
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • cannella q. b.
  • sale q. b.
  • pepe q. b.

Preparazione

Step 1

Cominciate col disporre il pane raffermo e tagliato a fette in un tegame, preferibilmente di terracotta, e poi aggiungete la cannella, l'olio d'oliva (due cucchiai), il pepe e il sale.

Step 2

Dopo averle bagnate con il brodo di carne, mettete il coperchio al tegame e lasciate riposare il pane per circa trenta minuti, avendo però cura di mescolare la panada abbastanza spesso, finché non avrà acquisito l'aspetto di un composto abbastanza denso e liscio. Per mescolare è fondamentale utilizzare un cucchiaio di legno.

Step 3

Una volta trascorso il tempo di riposo, unite al pane il parmigiano reggiano grattugiato, mescolate bene, e servite la panada completando con un altro po' di olio (o del burro) e, a seconda dei gusti, con un'altra grattugiata di parmigiano.

Questo piatto dalle origini antiche, altamente digeribile e ottimo per consumare il pane avanzato e ormai duro, si presta inoltre a gustose varianti: può infatti essere preparato anche con l’aggiunta di verdure e formaggi.

DA SERVIRE CON:
VINO: Valpolicella.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :