Loader

Zuppa di spinaci

2014-11-07
  • Porzioni: 4
  • Tempo di preparazione: 15m
  • Tempo di cottura: 15m
  • Pronto in: 30m
Ricette correlate:
  • Panada veneta

    Panada veneta

  • Ravioli al radicchio

    Ravioli al radicchio

  • Crema di asparagi bianchi

    Crema di asparagi bianchi

  • Torta salata ricotta e spinaci

    Torta salata ricotta e spinaci

  • Risotto con bruscandoli

    Risotto con bruscandoli

La zuppa di spinaci è una portata ideale se volete preparare un piatto sano ma al contempo gustoso. Gli ingredienti sono pochi: vediamo di cosa avete bisogno per cucinare la zuppa per quattro persone.

Ingredienti

  • 300 g di spinaci
  • 650 cl di brodo di pollo (sia già pronto che fresco)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla media o grande a seconda delle preferenze
  • 4 o 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 150 g di parmigiano o altro formaggio facilmente scioglibile

Metodo

Passo 1

Tritate aglio e cipolla e fate rosolare in una pentola abbastanza alta (dopo si dovrà aggiungere il brodo). Abbiate cura che arrivino al punto giusto di cottura (devono essere dorati) e non fateli bruciare. In una pentola a parte preparate il brodo di pollo, sia che lo vogliate cucinare voi sia che già pronto.

Passo 2

Nel frattempo pulite e tagliate gli spinaci; aggiungeteli al soffritto di aglio e cipolla e fate cuocere giusto qualche minuto per insaporire. In questa stessa pentola versate il brodo di pollo. Fate cuocere per 10-15 minuti e aggiungete sale e pepe quanto basta. Un suggerimento è quello di usare il frullatore ad immersione per rendere la zuppa più cremosa ed omogenea.

Passo 3

Una volta che la zuppa è cotta aggiungete il parmigiano grattugiato e mescolate per bene curando che non si appiccichi. Servite in piatti fondi.

Passo 4

Per rendere più appetitosa la vostra zuppa potete associare dei crostini dorati. Per prepararli tagliate il pane o a dadini o a fettine piccole e fatelo rosolare in una padella con dell'olio extravergine. Potete servirli a parte in un piatto (cosicché ognuno possa servirsene da sé) oppure unirli alla zuppa in ciascun piatto.

Una portata da associare alla zuppa è sicuramente un secondo di carne, riprendendo un po’ le tradizioni dei paesi dell’est che fanno del binomio zuppa-carne l’asse portante della loro cucina. Un esempio è uno spezzatino di carne o cosciotti di maiale al forno.

Se optate per la sola zuppa il vino ideale da accompagnare è un bianco giovane come l’Erbaluce di Caluso, che accompagna alla perfezione il sapore leggero della zuppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *