Loader

Tortelli cremaschi

2015-08-18
  • Porzioni: 4
  • Tempo di preparazione: 20m
  • Tempo di cottura: 10m
  • Pronto in: 30m
Voto medio dei membri

forkforkforkforkfork (5 / 5)

5 5 1
Valuta questa ricetta

fork fork fork fork fork

1 La gente ha valutato questa ricetta

Ricette correlate:
  • Panada veneta

    Panada veneta

  • Ravioli al radicchio

    Ravioli al radicchio

  • Crema di asparagi bianchi

    Crema di asparagi bianchi

  • Torta salata ricotta e spinaci

    Torta salata ricotta e spinaci

  • Risotto con bruscandoli

    Risotto con bruscandoli

Tortellini ripieni con uva passa e amaretti tipici della provincia di Crema. Dal gusto agrodolce unici nel loro genere, sono preparati in ricorrenze speciali come matrimoni e feste patronali o sagre, come la “tortellara cremasca” che si svolge ogni anno nel mese di agosto e molto famosa in Lombardia e dintorni.

Vari i metodi per la preparazione di questo piatto ma per quanto riguarda gli ingredienti, a Crema tutti concordano sull’indispensabilità del mostaccino, biscotto speziato tipico, e degli amaretti della marca Gallina.

Ingredienti

  • Per la pasta:
  • 400g Farina
  • 200 cl di acqua
  • un pizzico di sale
  • Per il ripieno:
  • Amaretti al cacao "Gallina" 200 g
  • Uva passa 25g
  • Cedro candito 20g
  • Un cucchiaio di noce moscata
  • Un mostaccino
  • Il tuorlo di un uovo
  • Un pizzico di sale
  • Grana Grattugiato 100g
  • Buccia di limone grattugiato
  • pastiglie di menta 2
  • Marsala secco
  • Per condire:
  • burro
  • salvia
  • formaggio

Metodo

Passo 1

Il ripieno va preparato un giorno prima per permettere agli ingredienti di amalgamarsi.

Passo 2

In una terrina aggiungere gli amaretti tritati, grattugiare il cedro, il mostaccino e la scorsa di limone e le caramelle alla menta. Aggiungere poi il tuorlo dell’uovo, un bicchiere di marsala secco e l’uva passa precedentemente messa a mollo e ben strizzata.

Passo 3

Frullare il tutto ed aggiungere infine il grana grattugiato e la noce moscata. Nel caso in cui il ripieno risultasse troppo molle aggiungere pane grattugiato fino a raggiungere una buona consistenza.

Passo 4

Per la pasta aggiungere la farina ed un pizzico di sale in acqua calda ed iniziare ad impastare fino ad avere un composto sufficientemente elastico. Stendere la pasta e tagliarla in piccole sezioni di forma circolare. In ognuna di esse aggiungere un cucchiaio di ripieno e richiudere pizzicando i bordi con le dita.

Passo 5

Lessare la pasta per pochi minuti in acqua bollente. La pasta verrà condita con burro, salvia e grana grattugiato.

Un piatto da abbinare ad un vino rosso giovane e leggero per non coprire il gusto agrodolce del ripieno, un Lambrusco o ad un Barbera d’Alba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *