Loader

Risotto agli asparagi selvatici

2017-07-07
  • Porzioni: 4
  • Tempo di preparazione: 10m
  • Tempo di cottura: 35m
  • Pronto in: 45m
Voto medio dei membri

forkforkforkforkfork (5 / 5)

5 5 1
Valuta questa ricetta

fork fork fork fork fork

1 La gente ha valutato questa ricetta

Ricette correlate:
  • Panada veneta

    Panada veneta

  • Ravioli al radicchio

    Ravioli al radicchio

  • Crema di asparagi bianchi

    Crema di asparagi bianchi

  • Torta salata ricotta e spinaci

    Torta salata ricotta e spinaci

  • Risotto con bruscandoli

    Risotto con bruscandoli

Risotto agli asparagi selvatici

Ingredienti

  • 350 gr. di riso Carnaroli o Vialone Nano
  • un mazzetto di asparagi selvatici
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • una noce di burro
  • parmigiano

Metodo

Passo 1

Pulite gli asparagi selvatici eliminando la parte inferiore più dura, poi separate le punte dai gambi, che taglierete a pezzettini.

Passo 2

In un tegame soffriggete nell'olio la cipolla finemente tritata, aggiungete i gambi degli asparagi e lasciateli insaporire per qualche minuto. Unite il riso e lasciatelo tostare insieme alla cipolla e agli asparagi, mescolando bene. Bagnatelo poi con il vino e lasciate evaporare.

Passo 3

Unite i primi due mestoli di brodo caldo e portate il riso a cottura rimestandolo continuamente e aggiungendo il brodo un mestolo alla volta. A metà cottura unite anche le punte degli asparagi.

Passo 4

Terminate mantecando il vostro risotto con il burro e una spolverata abbondante di parmigiano.

Il risotto agli asparagi è un primo piatto delicato che sarà perfetto in abbinamento ad un vino bianco leggero. Particolarmente indicati i vini prodotti in Toscana e nel Lazio, come il Capalbio DOC, bianco o rosato, il Montecompatri DOC o il Genazzano bianco DOC.

A seconda dei gusti, si potrà far seguire questo risotto da un secondo piatto di carne, come un filetto al pepe verde o delle scaloppine al marsala o al limone; oppure di pesce, per proseguire il pasto all’insegna della delicatezza. In quest’ultimo caso ci si può orientare su una spigola o un’orata al cartoccio, o comunque su una ricetta di pesce al forno, magari impanato, e accompagnato da un contorno di insalata mista o patate.